Una Storia lunga 4 secoli

La Chiusuraccia dal 1694…

Già allora chiamata “Chiusuraccia”, questo allegro podere mugellano era molto amato dai suoi caratteristici proprietari.

Tommaso Del Mela era il padre del costruttore del primo pianoforte verticale della storia della musica (Domenico Del Mela). Redasse il suo testamento il 2 Aprile a Barberino di Mugello, col quale proibì che la Chiusuraccia venisse venduta o alienata in tutto e per tutto; il suo ultimo volere fu proprio che questa rimanesse sempre alla sua famiglia e discendenza.
I Del Mela, artisti, pittori e maestri, continuarono così a tramandarsi e prendersi cura del casale.

Nella sua gestione si successero molti coloni, che con lo scorrere dei tempi vennero chiamati contadini e poi agricoltori; fino ad arrivare a una nuova famiglia ereditiera: i Del Mela Forasassi.
Padre e figlie in 3 anni ristrutturarono il casale artigianalmente dando vita, nel 2003, a quella che oggi è la nostra azienda.
Il secolare gelso, la cordialità e la passione contadina continuarono a vivere sulle verdi colline gallianesi, fino a che, nel 2016, tornò alla Chiusuraccia anche l’arte, trasportata da una nuova e simpatica cuoca, Gina.

Oggi l’estro culinario e l’accoglienza familiare continuano quindi a coesistere, nella grande magia che dal 1600 ancora chiamiamo “LA CHIUSURACCIA”.

Domenico Del Mela, Pianoforte verticale, 1739, Firenze, Collezione del Conservatorio Luigi Cherubini presso la Galleria dell’Accademia di Belle Arti. Courtesy of © Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze. Sito web
Domenico Del Mela, costruttore di cembali attivo nel XVIII secolo a Gagliano, nel Mugello, è ritenuto l’inventore del pianoforte verticale. Lo strumento, detto anche pianoforte piramidale, è ottenuto montando la cassa armonica (orizzontale nei pianoforti a coda) in verticale. Ogni utilizzo dell’immagine non autorizzato sarà sanzionato secondi i termini previsti dalla legge.

La Chiusuraccia dal 1694…

Già allora chiamata “Chiusuraccia”, questo allegro podere mugellano era molto amato dai suoi caratteristici proprietari.

Tommaso Del Mela era il padre del costruttore del primo pianoforte verticale della storia della musica (Domenico Del Mela). Redasse il suo testamento il 2 Aprile a Barberino di Mugello, col quale proibì che la Chiusuraccia venisse venduta o alienata in tutto e per tutto; il suo ultimo volere fu proprio che questa rimanesse sempre alla sua famiglia e discendenza.
I Del Mela, artisti, pittori e maestri, continuarono così a tramandarsi e prendersi cura del casale.

Nella sua gestione si successero molti coloni, che con lo scorrere dei tempi vennero chiamati contadini e poi agricoltori; fino ad arrivare a una nuova famiglia ereditiera: i Del Mela Forasassi.
Padre e figlie in 3 anni ristrutturarono il casale artigianalmente dando vita, nel 2003, a quella che oggi è la nostra azienda.
Il secolare gelso, la cordialità e la passione contadina continuarono a vivere sulle verdi colline gallianesi, fino a che, nel 2016, tornò alla Chiusuraccia anche l’arte, trasportata da una nuova e simpatica cuoca, Gina.

Oggi l’estro culinario e l’accoglienza familiare continuano quindi a coesistere, nella grande magia che dal 1600 ancora chiamiamo “LA CHIUSURACCIA”.

Domenico Del Mela, Pianoforte verticale, 1739, Firenze, Collezione del Conservatorio Luigi Cherubini presso la Galleria dell’Accademia di Belle Arti. Courtesy of © Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze. Sito web
Domenico Del Mela, costruttore di cembali attivo nel XVIII secolo a Gagliano, nel Mugello, è ritenuto l’inventore del pianoforte verticale. Lo strumento, detto anche pianoforte piramidale, è ottenuto montando la cassa armonica (orizzontale nei pianoforti a coda) in verticale. Ogni utilizzo dell’immagine non autorizzato sarà sanzionato secondi i termini previsti dalla legge.

Prenota ora!

  • +39 349 478 5430

Iscriviti alla nostra Newsletter

(Non condividiamo i tuoi dati con nessuno, e li usiamo solo per le comunicazioni)